Test registratore Philips DVT-6000

Il Philips DVT-6000 è probabilmente il miglior registratore digitale di fascia media che abbiamo testato. Con la sua tecnologia 3Mic AutoZoom+, offre un suono cristallino senza rumori estranei.

I difetti del Philips DVT-1100 come l’alimentazione a batteria o la mancanza della porta della scheda sono stati corretti. Il DVT-6000 è un modello molto solido, maturo e con pochi difetti.

Philips DVT-6000

La nostra valutazione sul Philips DVT-6000

Il Philips DVT-6000 è una macchina per la dettatura digitale che offre sia un’eccellente qualità del suono che un design molto elegante. Con il suo schermo da 4,5 cm, la navigazione a menu non è mai stata così piacevole. La sua tecnologia nativa Mic3 Zoom+ fornisce un’esperienza sonora chiara e nitida. Ideale per chi è alla ricerca di una fotocamera di qualità, senza sforare il proprio budget.

Il test completo del Philips DVT-6000

Il DVT-6000 ha una memoria interna di 4 GB, pari a quella del Sony ICD PX-333. È molto comodo da usare e il suo schermo LCD 128×160 è probabilmente uno dei migliori della sua gamma. Niente di meglio del piccolo schermo in bianco e nero dell’Olympus VN-7700, per esempio.

Dotato di tecnologia Mic3 Zoom+. Sul bordo superiore della telecamera sono presenti un microfono centrale e due microfoni laterali. Il microfono centrale raccoglie le voci e i microfoni laterali filtrano i rumori circostanti. Questa tecnologia è ideale per le conferenze e dà risultati eccellenti se l’interlocutore si trova nel raggio di 15 metri.

Il DVT-6000 di Philips, un eccellente dittafono

Ha anche diverse caratteristiche interessanti come la funzione di attivazione vocale che si trova sul Sunluxy CX-14, ma anche una funzione di pre-registrazione. Grazie ad esso, è possibile catturare i 5 secondi che precedono il momento in cui si preme il pulsante di registrazione. In questo modo, anche se si inizia un po’ tardi, non si perde nulla.

Infine, in termini di hardware, il DVT 6000 è piuttosto buono. Il suo involucro metallico dà una sensazione di solidità e la batteria offre un’eccellente durata. Tuttavia, avremmo voluto una custodia protettiva dato il prezzo del dispositivo.

Specifiche tecniche

  • Dimensioni: 12,5 x 4,9 x 1,75 cm
  • Peso: 84 gPhilips DVT-6000
  • Memoria interna: 4 GB
  • Schermo: 4,5 cm LCD
  • Batteria ai polimeri di litio (LiPo)
  • 5 modalità di registrazione : HG, LP, PCM, SHQ, ES
  • Formati di registrazione : MP3, WMA
  • Tempo massimo di registrazione: 1140 h (LP) / 142 h (SP) / 95 h (HQ) / 47 h (SHQ) / 6 h (PCM)
  • Durata della batteria: fino a 50 ore con registrazione su LP
  • Porte per microfono esterno e cuffie mini jack da 3,5 mm
  • Interfaccia USB 2.0
  • porta per schede microSD
  • Accordatore integrato
  • Compatibile con Windows / Mac OS

Punti di forza del Philips DVT-6000

  • Qualità di registrazione grazie alla tecnologia 3Mic Zoom+
  • Porta per la carta
  • Modalità di preregistrazione che consente di registrare 5 secondi prima della pressione del tasto.

Punti di debolezza

  • Lunghezza del cavo USB: poco più di 20 cm (8,5 pollici)
  • Nessuna fondina o cinghia
  • Effetto stereo troppo leggero: mancanza di realismo nelle conversazioni
  • Il videoregistratore digitale Philips DVT-6000

 

La nostra opinione sul dittafono Philips DVT-6000

Questo dittafono ci ha sorpreso tanto per le sue qualità quanto per la sua ergonomia. Sembra che abbia preso il meglio sia dei dittafoni entry-level che di quelli di fascia media. La qualità di registrazione è eccellente. La tecnologia Mic3 Zoom+ permette di avere un suono chiaro anche se la sorgente è lontana.

Inoltre, l’unità rileva automaticamente se viene tenuta in mano o appoggiata su un tavolo e regola automaticamente la sensibilità del microfono. Questa funzione è molto utile, ma deve essere impostata in anticipo e non è sempre molto semplice. Inoltre, se si ha l’unità in mano, il minimo rumore vicino al microfono (come lo sfregamento) interferirà con la registrazione.

Con il suo schermo di 4,5 cm, la navigazione tra i menu è molto piacevole. Potete, ad esempio, effettuare una ricerca per calendario (per data) e accedere ai vostri file molto facilmente. Attenzione, però, la disposizione dei pulsanti è un po’ complicata: si tende a premere “Record” troppo facilmente e inavvertitamente durante la navigazione.

Il Philips DVT-6000 è il degno erede del DVT-1100. Si tratta di un eccellente dispositivo di fascia media che soddisferà tutti coloro che vogliono investire in un registratore digitale senza necessariamente investire troppo denaro. Con i suoi tre microfoni e la tecnologia Mic3 Zoom+, è perfetto per registrare conferenze o riunioni.

Philips DVT1200 Registratore Vocale
  • Connessione per PC
  • 4GB
  • Slot per schede di memoria Micro-SD

Vedi anche:

registratore EVISTR, registratore ZOOM H4NPRO, registratore ZOOM H1N